Drupal per editori

Finalmente anche in Italia si cominciano ad apprezzare i siti aziendali e di e-commerce basati su piattaforme open source.
Invece di costosissime piattaforme, spesso di dubbio valore, create da zero da uno o due sviluppatori, gli editori hanno l'opportunità di basare la propria attività online su affidabili Content Management System ed e-commerce di grande affidabilità e flessibilità, frutto del lavoro di migliaia di eccellenti programmatori in tutto il mondo.
È una strana idea?
Direi di no, visto che hanno seguito questa strada organizzazioni di grande prestigio come il museo del Louvre, The Economist, e persino la Casa Bianca degli Stati Uniti.
Open source significa infatti codice aperto, visibile, testabile, ottimizzabile. E non è un caso che i server più affidabili si basino su Linux, un sistema operativo completamente open source, e aziende del calibro di Google siano tra i più ferventi sostenitori del codice aperto. Open source significa spesso anche utiizzabilità libera, gratuita.
E cosa c'è di meglio che utilizzare piattaforme web affidabili e gratuite?
E se qualcuno dovesse chiedersi come sia possibile, è presto detto: l'open source veicola un enorme business di esperti che lavorano per personalizzare i siti e per formare amministratori di contenuti.
Drupal è il CMS open source più completo, affidabile e sicuro oggi in circolazione, ideale per l'informazione e il business.
A partire dalla versione 7, Drupal è infatti anche piattaforma di e-commerce, chiamata Drupal Commerce, che garantisce la gestione di migliaia di prodotti e tutti i tipi di pagamento oggi disponibili.
Drupal è inoltre sostenuto da una immensa e generosa comunità di sviluppatori che lavorano in tutto il mondo per ampliare le sue funzionalità e segnalare in tempo reale qualsiasi tipo di problema o bug di sistema.
Drupal possiede un sistema efficiente di categorizzazione di argomenti (grazie alle taxonomy e al modulo views), un articolato sistema di permessi per editare i contenuti e una piattaforma e-commerce perfettamente integrata.
Queste caratteristiche fanno di Drupal un CMS ideale per gli editori e per le organizzazioni che fanno informazione. Grazie a Drupal è possibile allestire una completa libreria online in tempi record e organizzarla per argomenti e temi. E a queste caratteristiche di base è possibile aggiungere tutte le funzionalità immaginabili.

Drupal per editori e librerie online

La caratteristica unica di Drupal è un esteso sistema di amministrazione con interfaccia grafica che consente di realizzare personalizzazioni complesse del sito senza scrivere una riga di codice.
Sebbene anche altri CMS come Joomla! o Wordpress consentano una buona amministrazione del sito, la sofisticazione e la potenza dell'interfaccia amministrativa di Drupal è di un altro ordine di grandezza e consente interventi assolutamente impensabili su altri sistemi senza il ricorso a esperti programmatori.
In altri termini, l'amministratore del sito e i content manager possono creare, gestire, configurare, personalizzare e aggiornare il sito senza alcuna competenza di programmazione.
Drupal e Drupal commerce possiedono alcuni moduli speciali (detti anche super-moduli) specificamente congegnati per creare alcune funzionalità molto sofisticate che, in altri sistemi, richiedono invece interventi complessi sul codice.
Si tratta di Views, Rules a Context dei moduli che consentono di decidere dove e come debbano apparire i contenuti e/o o i prodotti divisi per categorie.
È possibile dunque creare infiniti tipi di prodotti, i calcoli delle tasse e delle spese di spedizione, persino generare fatture automaticamente e soprattutto stabilire come debbano essere organizzati e in quali aree del sito debbano apparire e con quale presentazione grafica.
Particolarmente importante per la vendita di ebook, Drupal consente la creazione di prodotti scaricabili a fronte di pagamento con carta di credito e PayPal.
Anche la creazione dell'ordine e le informazioni richieste sono interamente personalizzabili.
Drupal commerce può oggi rivaleggiare con le versioni a pagamento di piattaforme specializzate per l'e-commerce come Magento aggiungendo inoltre la possibilità di integrare molto più semplicemente la parte informativa del sito.
Naturalmente, questo sito è stato realizzato con Drupal e Drupal commerce.

Considerazioni tecniche

Drupal è congegnato in modo da consentire a amministratori e content manager di occuparsi del sito senza ricorrere a programmatori.
Le personalizzazioni, l'attivazione di nuove funzionalità, la loro configurazione e l'inserimento dei contenuti e prodotti avviene grazie ad una comoda interfaccia amministrativa.
Le nuove funzionalità si ottengono installando moduli specifici.
L'installazione dei moduli è semplice, basta entrare in amministrazione > moduli > aggiungi modulo, inserire il modulo prescelto e quindi abilitare e configurare il modulo per le proprie esigenze.
I compiti che più frequentemente si trovano a svolgere gli amministratori sono: la creazione di nuovi tipi di contenuti o prodotti (content types) con specifici campi e caratteristiche, la creazione di nuove views o raccolte di contenuti o prodotti di un certo tipo, l'inserimento di nuovi blocchi e la gestione di permessi speciali per redattori e web content manager.
Operazioni più complesse sono quelle che richiedono la creazione di regole e contesti con le funzionalità avanzate di Views, Context e Rules.
La gestione di Drupal richiede naturalmente un breve periodo di apprendistato. Ma una volta compresa la logica interna del funzionamento, è naturale e semplice l'acquisizione di abilità sempre più avanzate.

Brevissime considerazioni per programmatori

Al cuore di Drupal vi sono due concetti assolutamente originali.
Uno è il sistema di Entità che assomigliano ai record di tabelle di database, o agli oggetti dell'OOP, ma se ne differenziano perché i campi dei record non dimorano in singole tabelle, ma vivono in tabelle separate, chiamate appunto Fields (o Campi) e che sono gestibili con l'interfaccia grafica.
A partire dalla versione 7 di Drupal, tutti i tipi di contenuti appartengono ad una specifica classe di entità (Entity type) come, ad esempio, i nodi, i prodotti, i commenti, le categorie, etc.
Ciò consente di creare sotto-tipi di entità con appositi campi e la creazione di relazioni tra un'entità e un'altra, esattamente come i database relazionali, e utilizzando semplicemente l'interfaccia grafica.
L'altro concetto è la configurazione dinamica, in altri termini la possibilità di definire dei veri e propri cicli di controllo di condizioni e azioni (degli if - else, in altri termini) facendo semplicemente click
sulle condizioni e azioni richieste.
L'insieme dell'organizzazione a entità e la configurazione dinamica consentono di controllare i contenuti del sito in modo esteso e profondo, comunque a livelli impensabili con altri CMS pur altrettanto popolari.

Libri & ebook consigliati

Il self-help basato sulla mindfulness
e la terapia cognitivo comportamentale di terza generazione

Pages

Il tuo carrello

Your shopping cart is empty.

Video Media, editoria, web